0

Piscina

1460040346140-76926158

Togli le scarpe, metti le ciabatte, la cuffia, l’accappatoio. Una , tre, mille volte. Insistere per raggiungere ogni volta, una piccola meta. Gioire per mezza scarpa slacciata, 10 secondi di doccia fatta senza urlare. E quando finalmente lo guardi seduto tutto vestito con un cracker in mano, sapere che e’ il tuo momento. Adesso hai almeno venti secondi per mettere il malloppo inzuppato nello zaino . ti puoi togliere le ciabatte e rimettere le scarpe, mentre con occhio controlli che non rubi la merendina al vicino. O che non prenda per la quinta volta la calzina rosa della bimba con i codini. Sua madre sbuffa. Tommy profuma di cloro, ha gli occhi rossi. La maestra mi fa un cenno e mi dice che Tommy non ascolta, che si mette le mani sulle orecchie e fa quello che gli pare. Gia’ . Figurarsi se oltre a tutta la faticaccia arriva almeno una soddisfazione. Forza tommy, andiamo. Ultimo obiettivo : dai che arrivati alla macchina sentiamo una bella canzone.